What are you looking for?
  • /
  • Curiosità
  • /
  • Isole Siciliane: Le più selvagge da non perdere
19 giugno 2017
1580 Views

Isole Siciliane: Le più selvagge da non perdere

Chi in preda allo stress non ha mai pronunciato la fatidica frase “vorrei scappare su un’isola deserta”? Bhè, farete fatica a crederci ma in Sicilia, tra isolotti, scogli e faraglioni, esistono ben 105 isole siciliane, la maggior parte delle quali disabitate o quasi.

Per gli animi più selvaggi e solitari, abbiamo selezionato quelle che secondo noi sono le isole siciliane meno turistiche ma senza dubbio più affascinanti…scopriamole insieme.

ALICUDI

Abitata da 105 anime, Alicudi è l’isola più selvaggia ed occidentale dell’arcipelago eoliano. L’isola è perfetta per una vacanza eco-friendly, l’unico “mezzo di trasporto” dell’isola infatti è il mulo, e no, non potrete noleggiarlo come qualsiasi scooter o bicicletta. Viene infatti utilizzato principalmente per il trasporto di materiale da costruzione.

Quindi, munitevi di scarpe comode e percorrete gli oltre mille gradini che vi condurranno al punto più alto dell’isola. Il mare, cristallino e trasparente, è accessibile solo tramite scogli o spiagge di sassi. Fate bene i conti prima di sbarcare sull’isola…non esistono bancomat!

LEVANZO

La più piccola tra le Isole Egadi, Levanzo conta ben 208 abitanti e numerose spiaggette di sassi e sabbia localizzate lungo il sentiero che porta al Faraglione. Qui il tempo sembra essersi fermato, ma nonostante ciò sono tante le cose da fare sull’isola:  un bagno nelle splendide acque di cala del Faraglione,  un immersione per visitare i relitti risalenti alle guerre puniche o infine, fare colazione ammirando l’alba.

SAN PANTALEO

Conosciuta da tutti come Mozia e situata nello stagnone di Marsala, tra le isole siciliane è quella che conta il minor numero di abitanti…solo 10! Facilmente percorribile a piedi, è caratterizzata oltre che dai reperti fenici, anche da numerose saline e mulini a vento che la rendono unica e suggestiva soprattutto al tramonto. Se avete voglia di mangiare o bere qualcosa, sappiate che sull’isola vi è solo un piccolo bar. Raggiungibile con un battello, una volta arrivati potrete fare una passeggiata percorrendo dei sentieri che vi condurranno ai 4 punti cardinali dell’isola. E se siete anche sportivi, oltre che solitari, vi consigliamo di fare kitesurf nella Riserva dello Stagnone, sarà un esperienza indimenticabile.

LINOSA

Appartenente all’arcipelago delle Pelagie, Linosa conta 433 abitanti ed è situata al centro del mar Mediterraneo esattamente tra la Sicilia e la Tunisia. Siamo sicuri che rimarrete stupiti dall’effetto cromatico del nero vulcanico che si versa nell’azzurro trasparente del mare, entrambi in contrasto con i colori vivaci delle case. Se siete fortunati, tra Luglio e Agosto potrete assistere alla deposizione delle uova delle Caretta Caretta nella spiaggia di Pozzolana di Linosa, uno dei principali siti di nidificazione di questa specie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

Itinerari di Sicilia: Agrigento ed i percorsi culturali - Sicilying - Trova la tua esperienza in Sicilia On:
Itinerari di Sicilia: Agrigento tra il folklore ed i suoi paesaggi
2017-10-30 21:17:34
Vacanze in Sicilia: consigli e offerte su dove andare last minute On:
Etna: i posti più belli per un’escursione indimenticabile
2017-10-30 21:16:50
David On:
Grotta dei tre livelli sull’Etna
2017-05-13 00:22:52
Immersioni Ustica On:
Alla scoperta di rare bellezze con il Diving
2016-04-11 16:40:05
vacanze in barca a vela On:
In barca in un mare da sogno
2016-03-26 16:43:42
splendidoviaggio On:
Il fiume Alcantara
2016-03-12 17:00:27