La Sicilia last minute conviene. È l’isola più economica a Ferragosto.
La Sicilia last minute conviene.
È l’isola più economica a Ferragosto.


Secondo uno studio, la regione è quella con il prezzo delle case vacanze più basso in quel periodo Molto competitive Messina e Catania, tariffe alte invece alle Egadi e alle Eolie, soprattutto Panarea.


La Sicilia è la meta più economica per chi vuole prenotare last minute una vacanza durante la settimana di Ferragosto. A dirlo il motore di ricerca Holidu che ha condotto un’indagine sui prezzi delle case vacanza nelle isole italiane per prenotare all'ultimo minuto il viaggio estivo.
La nostra regione vince su tutte le altre isole perché può vantare molte destinazioni sotto i 100 euro a notte, tra cui Messina e Catania, che si assestano entrambe sui 90 euro a notte per la settimana di Ferragosto, ma anche Palermo e Agrigento, sopra i 93 euro. Siracusa, invece, è la più costosa delle destinazioni economiche, a 100 euro a notte. In generale, la Sicilia arriva a 126 euro a notte per chi prenota last minute. Alcune destinazioni popolari siciliane sono Modica, sotto la media regionale, a 104 euro a notte, e Cefalù, a 151 euro. L’isola di Ortigia, la parte più antica della provincia siracusana, è la scelta giusta per stare al di sotto dei 115 euro a notte. Di contro, Lampedusa si colloca tra le isole più esclusive, a 164 euro a notte. Le fa compagnia pure Linosa che tocca addirittura i 195 euro a notte. Le isole con prezzi proibitivi, oltre i 200 euro a notte, sono sia nelle Eolie che nelle Egadi. Lipari supera i 200 euro a notte, Salina e Stromboli oscillano tra i 230 euro e i 256 euro, mentre Filicudi tocca l’apice dei 300 euro a notte. Per i vacanzieri abituati a prenotare last minute, Panarea potrebbe rappresentare una sfida con i suoi 394 euro a notte. Le possibilità, dunque, sono tante e puntano a soddisfare tutti i gusti e tutte le tasche.
«La Sicilia offre tantissime soluzioni sia per chi cerca nel mare un po’ di relax che per chi vuole vivere le vacanze in maniera più attiva - afferma Carmelo Indelicato, fondatore e ceo di sicilying.com, la web company con sede a Catania focalizzata da anni nell'offrire servizi turistici - Se si sceglie la parte orientale dell’Isola, ad esempio, la zona di Siracusa offre delle acque limpidissime, mentre nella zona di Pozzallo e Marzamemi si possono trovare spiagge sabbiose dove fare kitesurf».
Non solo mare: il ventaglio di alternative in questo periodo dell’anno è davvero ampio. «Anche dal punto di vista delle esperienze, le opportunità sono molte - continua l’esperto - È possibile, ad esempio, trascorrere una giornata al parco fluviale dell’Alcantara, facendo torrentismo o un giro in quad; in alternativa, possiamo scegliere di fare trekking sull’Etna. Chi non vuole rinunciare a scoprire l’Isola attraverso i suoi odori e sapori può optare per una degustazione di vini a Marsala o un corso di cucina a Scicli. Non può mancare poi un giro in barca intorno alle isole Eolie o Egadi. E per conoscere da vicino la storia e le tradizioni delle nostre città, consiglio di prendere parte a uno street food tour a Palermo o a Catania».
Infine, quali sono gli errori da evitare quando si prenota una vacanza last minute? «In linea di massima - conclude Indelicato - se non si hanno grosse aspettative, è possibile riservare un alloggio all'ultimo minuto; lo stesso non vale per le attività. Pianificandole e prenotandole con qualche giorno di anticipo, eviteremo il rischio, ad esempio, di non trovare una guida libera o disponibilità nel tour scelto». 


Visualizza pdf

Questo sito utilizza cookie: cliccando OK, proseguendo nella navigazione o interagendo con la pagina acconsenti all'utilizzo dei cookie.Informativa cookieOK